Pressa piegatrice

Pressa piegatrice

Pressa piegatrice

Giugno 2019 – Consegnata la nuova pressa piegatrice, la quarta per il nostro  reparto.

La nuova macchina ha una forza di piegatura di 135 tonnellate ed un banco di lavoro di 3 metri (scheda tecnica). Tuttavia le sue peculiarità sono altre:

a)     Corsa maggiorata a 300 mm per consentire la piega di sagome complesse e di scatolati in lamiera con i bordi alti.

b)     Tavola inferiore con compensazione elettronica e non meccanica per permettere piegature precise, lineari ma soprattutto replicabili anche per lamiere sottili lunghe. Si annulla così un problema che di solito si manifesta per lamiere di lunghezza superiore ad 1.5 metri.

La compensazione elettronica è gestita direttamente dal CNC e possiamo definirla una asse attivo mentre le macchine tradizionali hanno un sistema meccanico che in sostanza è passivo durante la lavorazione con risultati di qualità inferiori

c)     Attacchi utensili Wila ® con aggancio e sgancio pneumatico che si traduce in tempi di setup macchina estremamente ridotti a beneficio del cliente perchè riduciamo in modo drastico i tempi ciclo soprattutto sulle piccole serie e sui prototipi.

Quindi grazie alle nuove tecnologie non aumentiamo solo la capacità di produzione del reparto ma in definitiva la qualità dei pezzi stessi.