Satinatrice

Satinatrice

Maggio 2016 – La satinatrice manuale serve per la finitura di lamiere in acciaio inox, dopo la saldatura e il decappaggio.

La satinatura permette l’eliminazione degli aloni prodotti dalla saldatura a TIG sull’acciaio inossidabile. Per un’ottima efficacia deve essere combinata con il decapaggio chimico del cordone di saldatura. Il decapaggio infatti va ad eliminare l’alone bruciato che si crea attorno al cordone di saldatura.

Così facendo si ottiene una superficie uniforme per un effetto visivo più gradevole ed accattivante. E’ necessario per i particolari estetici e i complementi d’arredo.

In base all’effetto desiderato è possibile utilizzare differenti rulli di satinatura, con rugosità differenti (grano), così da ottenere un effetto  più lucido od opaco.

Qualora il pezzo non debba essere saldato è possibile lavorare già lamiere satinate e coperte da pellicola protettiva (scotch brite). In questo caso dopo l’operazione di taglio e piegatura si rimuove la pellicola ed il pezzo è pronto e perfetto.

Noi eseguiamo la satinatura solo per le produzioni in piccola serie oppure per i prototipi. Per i lotti più consistenti è necessario predisporre di una satinatrice automatica. Nel nostro caso ci avvaliamo di fornitori specializzati. Sono aziende conto terzi unicamente focalizzati per questi tipi di lavorazioni, quali: la satinatura, la lucidatura, la burattatura e la cromatura.

> scheda tecnica del costruttore